www.archive-it-2014.com » IT » V » VENTISEIPERUNO

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".

    Archived pages: 10 . Archive date: 2014-10.

  • Title:
    Descriptive info: ..

    Original link path: /
    Open archive

  • Title: home page
    Descriptive info: A tutti i comandi zona.. 24 aprile 1945.. Comunicasi il seguente telegramma:.. ALDO DICE 26 x 1 Stop.. Nemico in crisi finale Stop Applicate piano E 27 Stop Capi nemici et dirigenti fascisti in fuga Stop Fermate tutte macchine et controllate rigorosamente passeggeri trattenendo persone sospette Stop Comandi zona interessati abbiano massima cura  ...   26x1@email.. it.. Collegamenti.. Home page.. Perché 26per1.. Da non perdere.. Interventi.. Attività svolte.. Tesseramento.. Pour parler.. Memoria lunga.. E il ritorno per molti non fu.. La terza edizione del cineforum di 26per1.. Auditorium di via Valvassor Peroni 56, Milano.. con inizio giovedì 9 ottobre.. vai alla locandina.. Da oppositori a deportati: resoconto dell’iniziativa..

    Original link path: /home_page.html
    Open archive

  • Title: collegamenti
    Descriptive info: Arci Milano.. www.. arcimilano.. Anpi, Associazione nazionale partigiani d’Italia.. anpi.. it.. Aned, Associazione nazionale ex deportati.. deportati.. Per non dimenticare.. pernondimenticare.. com.. Osservatorio democratico sulle nuove destre.. osservatoriodemocratico.. org.. Camera del lavoro di Milano.. cgil.. milano.. Fiom-Cgil.. fiom.. Fiom-Cgil Milano.. Emergency.. emergency.. Radio popolare.. radiopopolare.. Internazionale.. internazionale.. Punto rosso (associazione culturale).. puntorosso.. Il documentario.. ildocumentario.. Pagine corsare.. pasolini.. net/index00.. html.. Playing For Change.. playingforchange..

    Original link path: /collegamenti.html
    Open archive
  •  

  • Title: perche 26per1
    Descriptive info: Perché 26X1?.. Perché è tempo di agire e non solo di reagire, chi è genuinamente di Sinistra sente da tempo la necessità di riprendere l’azione politica, difficile e impegnativa ma necessaria e urgente.. Offensive democratiche?.. È il momento di passare da una sterile e lamentosa fase di denuncia delle offese portate dalla destra allo stato democratico nato dalla resistenza, al pianificare offensive democratiche per la conquista di nuove e più avanzate forme di libertà civile.. Un’associazione/circolo?.. Siamo convinti che limitarsi alla politica virtuale, confidando nelle potenzialità della rete, diventi alla fine frustrante.. Dobbiamo inventarci nuove forme di organizzazione, azione e testimonianza.. Un circolo culturale?.. Crediamo sia importante studiare per capire, capire per  ...   comitato Arci di Milano.. Che facciamo?.. Lavoriamo per riavvicinare alla politica attiva quanti se ne sono allontanati sentendosi traditi o poco rappresentati dalle organizzazioni della Sinistra.. Progetti di intervento!.. Commissioni e gruppi di lavoro che sappiano esplorare temi di interesse comune e produrre concrete proposte di azione e momenti di dibattito e di confronto.. Un metodo di lavoro!.. Le fasi di lavoro di ogni commissione:.. 1.. Esplorazione e approfondimento del tema.. 2.. Ricerca di contributi esperti e consolidamento di alleanze.. 3.. Costruzione di iniziative e/o di documenti di analisi e di «propaganda».. Velleitari?.. Forse un poco, ma.. meglio attivi che attendisti, meglio pianificare offensive democratiche che aspettare gli assalti dei nemici della democrazia..

    Original link path: /perche_26per1.html
    Open archive

  • Title: da non perdere
    Original link path: /da_non_perdere.html
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)

  • Title: interventi
    Descriptive info: Raoul di 26per1.. Per chi non lavora nel sindacato e purtroppo anche per i lavoratori che dal sindacato si aspettano di essere rappresentati, la materia dei contrasti tra opposizione interna e maggioranza è abbastanza sconosciuta.. Ma la cautela di Susanna Camusso e le aperture di Maurizio Landini sulle proposte di Renzi non possono che fare aumentare le critiche di chi, come me, di quella opposizione fa parte.. Del progetto renziano si può e si deve dare un giudizio negativo anche perché tutta l’impostazione ideologica di esso è profondamente liberista nel momento in cui afferma che per creare lavoro bisogna togliere vincoli alle imprese ed esaltare la globalizzazione.. Ma non è forse da questo modo di vedere le cose che sono nate sia la crisi economica che l’attuale fase acuta di disoccupazione?.. Nel testo si allude ambiguamente alla estensione della indennità di disoccupazione, senza chiarire se questa si aggiunga a quello che già c'è oggi, e allora bisognerà finanziarla, o lo sostituisca, e allora saranno i lavoratori a pagarla finendo in mezzo ad una strada.. Inoltre nel testo si introduce il contratto di inserimento con piena libertà di licenziamento per i nuovi assunti che estenderà ancora la precarietà del lavoro e che aprirà la via a licenziamenti di massa.. Infatti sarà sempre più conveniente licenziare i lavoratori tutelati dall’articolo 18 per sostituirli con nuovi assunti senza diritti.. Questo sta già avvenendo nelle piccole aziende, e la liberalizzazione di Renzi lo generalizzerà alle grandi.. Basterebbe questo a motivare un coerente contrasto della CGIL al job act.. Riportiamo qui di seguito un articolo di Giorgio Cremaschi sui problemi della politica e del sindacato.. Porcellumbis e Marchionnum.. di Giorgio Cremaschi.. Il Corriere della Sera vanta che la maggioranza degli italiani appoggi la riforma elettorale Renzi Berlusconi.. Se poi si vanno a vedere i dati del sondaggio si scopre che quasi la metà non è d'accordo.. Considerata la grancassa mediatica a senso unico bisogna ammettere che il regime informativo non funziona tanto bene.. E tuttavia proprio un regime si sta blindando con le nuove regole che stanno ridefinendo per la rappresentanza politica e sociale.. Profonda sintonia non c'è soltanto tra Renzi e Berlusconi, ma tra il progetto di riforma elettorale voluto dai due e l'accordo sulla rappresentanza sindacale sottoscritto il 10 gennaio da CGILCISLUIL e Confindustria.. Uno occupa la scena, l'altro sta sullo sfondo, ma sembrano scritti dallo stesso autore.. (.. ).. Intanto in comune hanno l'aggiramento delle recenti sentenze della Corte Costituzionale, ai limiti della presa in giro.. Nel luglio 2013 la Corte sanzionò il comportamento della Fiat, che aveva escluso dai diritti  ...   rispettarla.. Invece il regolamento del 10 gennaio è brutale, persino meticoloso nel violarla.. Così abbiamo il Marchionnum esteso a tutti.. La vicenda elettorale è ben più conosciuta.. La Corte ha da poco dichiarato incostituzionale il porcellum in due principi di fondo, il premio di maggioranza spropositato e le liste bloccate senza preferenza.. I due leader in profonda sintonia hanno deciso di assegnare la maggioranza a chi prende il 35%, cioè basta un terzo per avere più della metà.. La migliore minoranza vince tutto alla faccia della Costituzione.. Quanto alle preferenze, i due la risolvono con qualche fatica in più per i capipartito: dovranno fare le nomine dei parlamentari a gruppi di 6 invece che di 50 alla volta.. Chi non vuol stare in alleanza con uno dei due deve prendere più del'8 % per entrare in parlamento.. Cioè mentre al vincitore si regala più del 16% chi arriva al 7,99 è fuori.. Nel linguaggio della repubblica democratica di una volta questa si chiamerebbe legge truffa.. Ecco, questa è la sostanza comune del Porcellumbis e del Marchionnum.. Servono a conservare il sistema di potere, a normalizzare il dissenso e impedire l'alternativa.. Sono la veste istituzionale delle politiche di austerità e dei vincoli della Troika, che esigono la loro governabilità.. Sono la forma rappresentativa che ci concede il regime delle banche e della finanza, che infatti ha subito salutato con soddisfazione queste regole, mentre ha continuato la sua opera demolitrice dei poteri pubblici e dei diritti sociali.. CosÌ mentre le armi di distrazione di massa fanno rivolgere tutta l'attenzione dell'opinione pubblica sulla riforma elettorale, la Banca d'Italia, sì proprio la più importante istituzione finanziaria pubblica, viene messa all'asta.. Una vergogna anche per la più screditata repubblica delle banane.. Mentre CGIL CISL UIL e Confindustria si accordano su un sistema di rappresentanza che dovrà essere prima di tutto obbediente, sennò sanzioni, la sede Fiat va dove si pagano meno tasse, la Elettrolux di Porcia si prepara a chiudere e gli industriali del posto colgono la palla al balzo per chiedere un taglio del 20% dei salari.. Dilagano ingiustizia, disoccupazione e povertà, ci sarebbe bisogno di conflitto e soprattuto della ricerca di nuove vie sul terreno economico e sociale.. Invece si definiscono sistemi di rappresentanza che servono prima di tutto a continuare a fare quello che si è sempre fatto.. E che hanno il solo compito di escludere la partecipazione di chi non è d'accordo.. E naturalmente lo si fa facendo credere che finalmente cambia tutto.. E poi chi difende la Costituzione ed i suoi principi di fondo, oggi stracciati, vien chiamato conservatore..

    Original link path: /interventi.html
    Open archive

  • Title: attivita svolte
    Descriptive info: 26per1 è un circolo nato verso la metà del 2010.. Da allora, oltre alle riunioni di routine del direttivo e agli attivi dei soci, abbiamo realizzato le seguenti iniziative:.. 2010.. 22 luglio: «Rinfreschiamoci le idee», aperi-cena in via Pascoli 4 per celebrare e propagandare la nascita ufficiale del circolo.. 6 ottobre: «Milano Città Futura»: incontro con Stefano Boeri.. 21 ottobre: «Milano Città Futura»: incontro con Giuliano Pisapia.. 11 dicembre: Partecipazione alla manifestazione in.. ricordo della strage di piazza Fontana.. È la prima presenza in un corteo del circolo.. 18 dicembre: Partecipazione al presidio antifascista.. contro l’apertura di una sede di Forza Nuova.. in corso Buenos Aires.. 2011.. 24 febbraio 2011: Eritrea: dalla Liberazione alla dittatura - Testimonianze e confronto di tesi durante una cena tipica eritrea.. 31 marzo: L’evoluzione della democrazia sulle sponde del Mediterraneo - Dibattito e cena con couscous.. 2 aprile: Partecipazione al presidio in piazza Fontana, attuato nell’ambito della giornata nazionale contro la guerra.. 12 aprile: Tra vecchie e nuove destre - Il caso Milano - Incontro con Saverio Ferrari (Osservatorio democratico sulle nuove destre).. 20 aprile: Partigiane! Il ruolo delle donne nella Resistenza - Incontro con la partigiana Antonietta Romano («Fiamma»).. 25 aprile: Partecipazione alla manifestazione.. 29 aprile: Partecipazione alla Serata  ...   libro di W.. Peruzzi e.. G.. Paciucci.. La svastica verde.. , c/o l’Arci Corvetto.. 2012.. 28 gennaio: Partecipazione alla Casa della Cultura al.. convegno «Milano città aperta» promosso dalla Rete.. Antifascista Milanese a cui 26per1 ha aderito.. 31 marzo: Partecipazione alla Casa della Cultura al.. convegno «Le destre e la crisi economica» promosso.. dalla Rete Antifascista Milanese a cui 26per1.. ha aderito.. 11 ottobre-13 dicembre: Cineforum con 8 proiezioni di.. film sul tema «Cinema e Costituzione» in collaborazione.. con il Consiglio di Zona 3.. 2013.. 25 aprile: Partecipazione alla manifestazione nazionale.. 24 maggio: Inizia il nuovo cineforum «Questa terra è la mia terra»: 13 film sul tema «Colonialismi, dittature e autodeterminazione dei popoli» in collaborazione con il Consiglio di Zona 3.. 25 ottobre: Ultima proiezione del cineforum.. Complessivamente, la rassegna ha registrato un totale di circa 600 presenze.. 2014.. 18 maggio: partecipazione all’iniziativa «Il miglio delle culture», con l’organizzazione di uno spazio sul tema «Musiche e parole: cibi per la mente e per il cuore», nell’ambito del quale si sono esibite numerose band giovanili.. 12 giugno: «Da oppositori a deportati: l’altra faccia dello sterminio», conferenza sull’opposizione al nazismo e la repressione in Germania e in Europa.. Interventi di Giorgio Galli, Dario Venegoni e Antonio Barberini..

    Original link path: /attivita_svolte.html
    Open archive

  • Title: tesseramento
    Descriptive info: Ricordiamo a tutti gli interessati che, per partecipare a iniziative nei locali dell’Arci è necessario essere tesserati a un circolo dell’associazione.. Chi volesse aderire a «26per1 Offensive Democratiche» può farlo portando con sé a un’iniziativa la domanda di richiesta di tesseramento, debitamente compilata, che trovate cliccando qui.. Il modulo è in formato jpeg.. Per scaricarlo, basta salvarlo o trascinarlo sulla scrivania del computer..

    Original link path: /tesseramento.html
    Open archive

  • Title: pour parler
    Descriptive info: Il 12 giugno si è svolta alla Casa della Cultura di via Borgogna a Milano l’incontro sul tema: Da oppositori a deportati - L’altra faccia dello sterminio.. Le relazioni sono state tenute oltre che dal professor Giorgio Galli, da Antonio Barberini del Circolo Buonarroti, Dario Venegoni dell’Aned e da un rappresentante di 26per1.. L’iniziativa è stata registrata e contiamo di metterla a breve a disposizione degli interessati sia in forma video sia in forma cartacea..

    Original link path: /pour_parler.html
    Open archive

  • Title: memoria lunga
    Descriptive info: Appunti sul fascismo di ieri e di oggi.. scarica pdf.. Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri a morire.. (J.. -P.. Sartre,.. Il diavolo e il buon Dio.. ).. Il nazionalismo è la nostra forma d'incesto, la nostra idolatria, la nostra follia.. Il patriottismo ne è il culto.. E.. Fromm,.. Psicanalisi della società contemporanea.. Noi consideriamo  ...   non ammettiamo pel mondo, che un'unica igiene: la guerra.. (F.. T.. Marinetti,.. Guerra sola igiene del mondo.. La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla ai militari.. (Ch.. -M.. de Talleyrand, motto attribuito).. Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino.. Quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare.. (O.. Wilde,.. Il critico come artista..

    Original link path: /memoria_lunga.html
    Open archive



  •  


    Archived pages: 10